fbpx
NEWS

NEWS (262)

15 Luglio 2020

Il documento presentato da Confartigianato Imprese al Presidente del Consiglio durante gli Stati Generali dell 'economia lo scorso 16 giugno 2020

Le proposte di Confartigianato

·     9 Luglio 2020

Finalmente approvata dalla sessione plenaria del Parlamento europeo la riforma dell’autotrasporto internazionale contenuto nel I° Pacchetto MobilitàConfartigianato Trasporti esprime soddisfazione per il voto finale, conclusosi in queste ore, che da il via libera a norme sugli aspetti sociali e di mercato per rendere il trasporto merci su strada nell’UE un settore equo e competitivo.(segue)

8 Luglio 2020

#ConfartigianatoPistoia è lieta di presentare la Guida alle Convenzioni Locali dedicata alla imprese ai suoi collaboratori e alle loro famiglie, a sostegno della ripresa post #Covid.

Così il Presidnte Alessandro Corrieri “Lo spirito con il quale abbiamo pensato la guida è quello di uno strumento al servizio della nostra comunità, in particolare in questo momento difficile per le nostre aziende, dove ogni associato può diventare parte attiva, stipulando gratuitamente la convenzione e, contemporaneamente, usufruire delle promozioni riservate"

Sul nostro sito www.confartigianato.pt.t/convenzioni scopri tutte quelle aziende che hanno voluto aderire alla nostra iniziativa.

 

6 luglio 2020

Confartigianato Imprese Pistoia presenta ai candidati agli Organi Istituzionali regionali (Presidente, Giunta, Consiglio Regionale) il proprio programma ed “assegna” ai nuovi Consiglieri il compito di creare le premesse per una società toscana più imprenditoriale.

 La mancanza di investimenti da parte del Governo toscano ha portato la Provincia di Pistoia ad una perdita progressiva di competitività, facendola scivolare fra gli ultimi posti nelle graduatorie regionali. Confartigianato Imprese Pistoia chiede discontinuità rispetto ai comportamenti del passato, attivando un piano straordinario di investimenti.

 Oltre agli investimenti materiali ed immateriali alla Regione Toscana chiediamo di utilizzare tutte le sue competenze costituzionali per ridurre e semplificare la burocrazia che allunga i tempi dalla “decisione politica” alla “realizzazione del contenuto della decisione politica”. La burocrazia, noi imprenditori, vorremmo che fosse di supporto alle imprese e non di ostacolo

 Confartigianato Imprese Pistoia è convinta che se “la colpa di questo stato di fatto” non è da addossarsi in toto alla classe politica regionale, sicuramente un’alta percentuale è da imputare alle scelte effettuate negli anni.

 

Scarica il documento di Confartigianato Imprese Pistoia

3 Luglio 2020

Le condizioni del mercato del lavoro appaiono critiche a livello nazionale e internazionale. Negli Stati Uniti a maggio 2020 il tasso di disoccupazione è al 13,3%, dopo aver toccato il picco del 14,7% ad aprile; tra febbraio e maggio il tasso è salito di quasi dieci punti (+9,8 punti, dal 3,5%).(segue)

2 Luglio 2020

La Regione Toscana ha pubblicato l’Avviso per l’assegnazione di contributi ai datori di lavoro privati che assumono personale, con particolari requisiti, tra il 1 gennaio 2020 ed il  31 dicembre 2020.

 

Gli incentivi previsti vanno da un minimo di € 1500,00 ad un massimo di € 10000,00 a seconda della tipologia di persona assunta (es.: persone con disabilità, donne over 30 disoccupate, lavoratori che hanno subito un licenziamento dal 1 gennaio 2008, disoccupati over 55, ecc..) e la tipologia del contratto instaurato (part time/tempo pieno e tempo indeterminato/determinato).

La sede dell’azienda che procede all’assunzione può essere in tutto il territorio della Toscana (es.: donne disoccupate over 30, persone con disabilità, ecc…) mentre per altre tipologie di assunzioni la sede operativa e legale deve essere  nelle aree di crisi e di crisi complessa o nelle aree interne del territorio regionale elencate all’art.4

Le richieste possono essere effettuate fino al 15/1/2021 (salvo esaurimento delle risorse disponibili).

Per informazioni contattare Ufficio Paghe Confartigianato – Francesca Biondi 0573937877

2 luglio 2020

È ufficiale la proroga dei versamenti dell’Iva e delle imposte dirette (Irpef e Ires) in scadenza il 30 giugno. Per le imprese e i contribuenti per i quali sono stati già approvati gli Indici sintetici di affidabilità fiscale la scadenza si sposta al 20 luglio con la possibilità di allungare ancora i termini dal 21 luglio al 20 agosto, pagando la maggiorazione dello 0,40 per cento. A prevederlo è un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 29 giugno. La proroga era stata già annunciata con un comunicato del ministero dell’Economia. Lo slittamento deciso dal Governo si applicherà anche alle partite Iva che sono nel regime forfettario e in quello dei minimi per una platea totale di oltre 4,5 milioni di partite Iva che potranno avere più tempo per onorare i versamenti in una fase di difficile congiuntura finanziaria a causa degli effetti del dopo lockdown. Confartigianato, pur giudicando positivamente lo slittamento, considera comunque necessaria una proroga più ampia dei versamenti.

2 Luglio 2020

Più spazio di operatività ai Confidi vigilati da Banca d’Italia per concedere finanziamenti diretti alle imprese sotto qualsiasi forma, ferma restando l’offerta di strumenti di garanzia mutualistica che ne rappresenta il compito fondamentale.Questa la novità fortemente sollecitata da Confartigianato e recepita nell’ambito della conversione del Decreto Rilancio.
Si tratta di un importante riconoscimento per il ruolo svolto dai Confidi nel facilitare l’accesso al credito da parte degli artigiani e dei piccoli imprenditori.I Consorzi fidi potranno infatti accrescere i volumi di finanziamento erogati direttamente alle imprese e ampliare l’intervento su altri strumenti finanziari anche innovativi. Tutto questo con l’obiettivo di rispondere alle nuove esigenze delle micro e piccole imprese, orientandole verso nuove e qualificate forme di finanziamento, e di integrare l’offerta di credito proveniente dal sistema bancario che spesso non è adeguata alle richieste dei piccoli imprenditori.

 

 

30 giugno 2020

Confermata anche per il 2020 l'erogazione di 200 euro di welfare contrattuale ai dipendenti delle aziende metalmeccaniche industriali.

Poiché le trattative del rinnovo per il CCNL Metalmeccanica Industria non sono ancora concluse, il Contratto nazionale è entrato nel cosiddetto regime di ultrattività e cioè gli istituti discipinati dal CCNL corrente restano invariati (finché non saranno sostituiti dal successivo contratto nazionale): tra questi l'erogazione dei 200 euro in beni e servizi welfare.

I benefit sono aggiuntivi rispetto ad eventuali altri beni o servizi messi a disposizione dal datore di lavoro  e devono essere utilizzati entro il 31 maggio 2021. Possono anche essere volontariamente destinati a Metasalute o Cometa.

Spettano ai lavoratori e alle lavoratrici non in prova:
- con contratto a tempo indeterminato in forza al 1° giugno o successivamente assunti entro il 31 dicembre 2020.
- con contratto a termine e almeno 3 mesi di anzianità anche non consecutiva nel periodo gennaio-dicembre 2020.

Non sono riproporzionati per i lavoratori part-time.