fbpx

Un nuovo dpcm: cosa si può fare dal 7 al 15 gennaio

5 Gennaio 2021

Il 7 e 8 gennaio gialli, il 9 e 10 arancioni, gli spostamenti tra regioni sempre vietati fino al 15 gennaio.

Un comunicato stampa sul sito del Governo ha reso noto che il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

In attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, riprendiamo quanto pubblicato sul sito del Governo.

Dal 7 al 15 gennaio

  • Per il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, il divieto, su tutto il territorio nazionale, di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.
  • È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.
  • È sempre possibile il rientro alla propria residenza, abitazione o domicilio.
  • Rimane la possibilità di spostarsi (anche in zona rossa), una volta al giorno, in un massimo di due persone adulte, verso una sola abitazione privata della propria regione.

 Il 9 e 10 gennaio

  • Tutto il territorio nazionale è zona arancione (articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020, che trovate sintetizzato QUI).
  • Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

 Dall’11 al 15 gennaio

  • A seconda del colore della Regione (che presumibilmente sarà deciso l’8 gennaio) saranno valide le specifiche restrizioni. 
  • Resta ferma, per tutto il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, l’applicazione delle altre misure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020 e dalle successive ordinanze.