fbpx

Bando Regione Toscana micro e piccole imprese giovanili e femminili. domande a sportello dal 4 gennaio 2021

5 Gennaio 2020

Dal 4 gennaio 2021 è possibile presentare le  domande per ottenere finanziamenti dalla Regione Toscana per le micro e le piccole imprese, , condotte da giovani, donne o destinatari di ammortizzatori sociali che apriranno nuove attività oppure costituite da non più di due anni

I finanziamenti saranno concessi a sportello: ovvero i progetti saranno finanziati secondo l’ordine cronologico di arrivo della domanda.

La domanda prevede la possibilità di richiedere fino a 24.500 euro, nella misura del 70% del costo massimo ammissibile di 35.000 euro, a tasso zero e restituibili in sette anni. Potranno usufruire di tale finanziamento le micro e piccole imprese (nonché i liberi professionisti) definite giovanili, femminili oppure di destinatari di ammortizzatori sociali la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti la data di presentazione della domanda, oppure persone fisiche intenzionate ad avviare un’attività imprenditoriale che costituiranno una micro o piccola impresa (o un’attività di libero professionista) definita giovanile, femminile oppure di destinatari di ammortizzatori sociali, entro sei mesi dalla comunicazione dell’ammissione.

Il valore totale del progetto di investimento ammesso non può essere inferiore a € 8.000,00 e superiore a € 35.000,00 (progetti di investimento superiori saranno comunque ammessi fino all’importo di € 35.000,00 fermo restando l’obbligo di rendicontare l'intero valore dell’investimento).

Le imprese devono esercitare un’attività identificata come prevalente nella sede o unità locale che realizza il programma di investimento, nel territorio della Regione Toscana, rientrante nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007:

B – Estrazione di minerali da cave e miniere
C – Attività manifatturiere
D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F – Costruzioni
G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio, con esclusione delle seguenti categorie: 45.11.02,
45.19.02, 45.31.02, 45.40.12, 45.40.22 e del gruppo 46.1
H – Trasporto e magazzinaggio
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
J – Servizi di informazione e comunicazione
M – Attività professionali, scientifiche e tecniche
N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
P – Istruzione, limitatamente al gruppo 85.52
Q – Sanità e assistenza sociale, ad eccezione del gruppo 86.1

La domanda di agevolazione è redatta esclusivamente online, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema gestionale disponibile al sito Internet www.toscanamuove.it L’attività istruttoria si concluderà entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda (fatto salvo eventuale periodo di sospensione per integrazioni) con la comunicazione della concessione o di non ammissibilità tramite lo stesso portale. 

 

Per ulteriori informazioni contattare l’ufficio credito: Andrea Pedaggi 0573/937840 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.