fbpx

Confartigianato Academy. Mannini: “Un'esperienza che aiuta a mettere a fuoco i problemi aziendali"

PISTOIA – Sei weekend di formazione a base di lezioni, consulenze, workshop sul mondo dell'imprenditoria e dell'artigianato: all'università Bocconi di Milano si è da poco conclusa la quarta edizione di Confartigianato Academy.

E tra i partecipanti selezionati c’erano anche due pistoiesi: Giancarlo Mannini e Giada Frediani, soci titolari della Nuova Sa.Ca, ditta che si occupa di disinfestazione e manutenzione del verde. 

“Un’esperienza molto formativa” la definisce Mannini. Perché i sei fine settimana milanesi, distribuiti nell’arco di sei mesi, hanno toccato un po’ tutti gli aspetti imprenditoriali di un’azienda. “Le lezioni affrontavano gli argomenti più disparati: selezione del personale, bilancio, organizzazione aziendale, strategia... tutti punti fondamentali per un’impresa medio-piccola”.
Nelle aule della Bocconi, insieme alle lezioni frontali, hanno trovato spazio anche momenti dedicati alla pratica.

“Ci hanno divisi in gruppi più piccoli e ci hanno sottoposto dei problemi cui dovevamo cercare di trovare la soluzione tutti insieme – spiega Mannini –. Un esercizio che coinvolgeva imprenditori da tutta Italia, a capo di attività di qualsiasi tipo e di qualsiasi dimensione. C’era chi aveva un solo dipendente e chi ne aveva venti. È stato stimolante lavorare alla soluzione di problemi plausibili insieme a persone che avevano esperienze del tutto diverse”. 
Un percorso intenso e impegnativo, anche considerando gli spostamenti mensili a Milano. Ma che, secondo Mannini, è stato molto utile: “Ad esempio, abbiamo avuto modo di riflettere su qualcosa che di solito gli imprenditori sottovalutano: i conti. Tendiamo a lavorare di pancia, a sensazioni. E solitamente quando si tratta di conti e di bilancio ci affidiamo a un commercialista. Ma solo noi abbiamo la vera idea di come funziona la nostra azienda, e in questo senso è importante saper leggere i numeri, dare un nome preciso a quello che già facciamo normalmente”.