fbpx

Mepa- procedura di pre-abilitazione - servizio assistenza Cedit

14 Febbraio 2022

Ricordiamo a tutte le imprese già iscritte al MePA (www.acquistinretepa.it)  che l’attuale sistema di e-procurement rimarrà attivo fino a maggio 2022, dopodiché, a seguito della partenza del nuovo sistema, gli acquisti e le negoziazioni faranno riferimento esclusivamente ai nuovi bandi MePA.

Per consentirti di operare in continuità e di trasferire tutti i dati della tua impresa, da oggi puoi già abilitarti alle nuove categorie.

Gli operatori economici che avranno già effettuato la pre-abilitazione potranno operare sul Mercato Elettronico e sul Sistema dinamico in assoluta continuità, così da poter negoziare immediatamente dal momento dell’attivazione dei nuovi bandi. Tutti quelli che  invece non avranno effettuato la procedura di pre-abilitazione, all’apertura del nuovo sistema potranno sempre effettuare la richiesta di una nuova abilitazione e attenderne l’esito. Nel frattempo però non risulteranno abilitati e le P.A. non potranno né inviare loro nuovi ordini né invitarli alle negoziazioni.

Per saperne di più puoi consultare la Vetrina dei nuovi bandi MePA e SDAPA e la Guida alla pre-abilitazione. All’interno delle pagine dei singoli bandi puoi anche scaricare il file che mette a confronto le nuove categorie per cui richiedere la pre-abilitazione con quelle dei bandi attuali.

DI NUOVO ATTIVI GLI SPORTELLI DI CONSULENZA IN SOSTEGNO PSICOLOGICO, DIETOLOGIA E NUTRIZIONE

9 Febbraio 2022

Sono di nuovo attivi gli sportelli di consulenza gratuiti per le imprese promossi da Confartigianato Pistoia in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale Crescere Insieme che fa parte delle organizzazioni interne al "sistema Confartigianato Pistoia’’, in materia  di sostegno psicologico, di dietologia e nutrizione .

Lo sportello di sostegno psicologico è tenuto della Dottoressa Giusy Incardona, Psicologa e Psico-terapeuta con studi in Montecatini Terme e Pistoia. Chi è interessato dovrà rivolgersi direttamente alla Dr.ssa Incardona (nel pieno rispetto della privacy di ognuno) al numero di telefono 329 9877520 specificando l’appartenenza al mondo di Confartigianato Imprese Pistoia.

Mentre lo sportello di dietologia e nutrizione è tenuto dalla Dottoressa Emma Balsimelli, dietologa e nutrizionista con studi in Pistoia, Via del Bastione Mediceo e Via del Lago 29. Chi è interessato dovrà rivolgersi direttamente alla Dr.ssa Balsimelli (nel pieno rispetto della privacy di ognuno) al numero di telefono 348/0039828 specificando l’appartenenza al mondo di Confartigianato Imprese Pistoia

Tale sportelli sono riservati a tutti gli Associati a Confartigianato Imprese Pistoia e loro famigliari ed è totalmente gratuito per chi sceglierà di usufruirne per una o più sedute.

 

 

 

Le imprese di Confartigianato Pistoia incontrano GE.CO: Gestione Consapevole. Venerdì 4 febbraio in modalità videoconferenza

28 Gennaio 2022

 

Artigianato e Piccole Imprese ed Università: due mondi che “devono” collaborare tra loro ma per farlo si devono “conoscere”


Confartigianato ha avviato da tempo una collaborazione con l’Università di Firenze e si appresta a presentare alle Aziende associate un nuovo progetto “GE.CO. Gestione Consapevole” approntato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Ateneo fiorentino. Per illustrarlo l’Associazione ha organizzato un incontro online rivolto alle imprese del territorio, venerdì 4 febbraio, ore 15.00 nel corso del quale i Responsabili del progetto GE.CO lo illustreranno dettagliatamente.

Ma cos’è GE.CO. Il nome è l’acronimo di “Gestione Consapevole” ed  è un progetto rivolto ai titolari di micro e piccole imprese del territorio toscano operanti nel settore del commercio, dell'industria, dell'artigianato e dell'agricoltura che intendono migliorare e rilanciare il proprio business.
I ricercatori di UNIFI da tempo studiano le difficoltà che le Micro e Piccole Imprese incontrano nella loro vita aziendale riscontrando, nella quasi totalità dei casi, grosse difficoltà da parte dei Titolari dell’impresa “a prendere coscienza fin dall’inizio” delle difficoltà che possono mettere a rischio l’Azienda stessa. I duri mesi della pandemia, che ancora stiamo vivendo, hanno acuito – a giudizio dei ricercatori – questa “incapacità” di reagire in tempo mettendo in campo azioni atte a superare le difficoltà sia di natura finanziaria, sia relazionale.

Il progetto universitario  GE.CO prevede di mettere a disposizione dell’Impresa degli strumenti per una gestione consapevole del business aziendale e delle relazioni con i partner commerciali

"I servizi si caratterizzano per l’innovatività del metodo di lavoro e per la qualità dei professionisti coinvolti e, in questo primo periodo di sperimentazione, sono del tutto gratuiti.  Già numerose imprese toscane di micro e piccola dimensione hanno aderito e le loro testimonianze raccontano un nuovo modo, diverso ed efficace, di affrontare i problemi” dichiara la Prof.ssa Paola Lucarelli, Responsabile scientifico del progetto.
“Negli incontri preliminari con l’Università, dichiara Alessandro Corrieri presidente dell’Associazione, abbiamo appurato la serietà del progetto e l’approccio professionale individuato per la gestione delle criticità, e per questo abbiamo concordato l’incontro di venerdì 4 febbraio per consentire agli Imprenditori di approfondire la conoscenza di questo servizio di UNIFI”.

Per partecipare all'incontro è necessario scrivere una email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. sarà poi inviata una risposta con i dati per accedere alla piattaforma online per venerdì 4 febbraio dalle ore 15.00.

BONUS EDILIZIA – Il Presidente Granelli scrive al Premier Draghi: “La burocrazia blocca solo la ripresa, non i ‘furbi’’’

29 Gennaio 2022

Il Presidente Nazionale di Confartigianato Marco Granelli ha inviato oggi una lettera al Presidente del Consiglio Mario Draghi per denunciare gli effetti e chiedere la modifica delle disposizioni introdotte con l’art. 28 del Dl Sostegni ter che, con l’intento di evitare le frodi nell’utilizzo dei bonus edilizia, limitano ad una sola cessione il trasferimento dei crediti fiscali.

“Le continue modifiche, succedutesi negli ultimi mesi, delle norme sull’uso dei crediti fiscali per i bonus edilizia – sottolinea Granelli – stanno mettendo a rischio uno dei principali strumenti di ripresa economica. Ancora una volta, invece di colpire i disonesti con misure mirate e chirurgiche, si finisce per sparare nel mucchio con misure restrittive che danneggiano, senza ragione, tutti gli imprenditori”.

“In questo modo – sostiene Granelli – non si scoraggiano certo i ‘furbi’, ben capaci di aggirare le complicazioni burocratiche, ma si rallentano, invece, le operazioni di acquisto dei crediti, soprattutto da parte degli operatori finanziari, in particolare quelli prossimi a raggiungere la capacità di assorbimento dei crediti stessi. Il risultato è un inevitabile incremento degli oneri finanziari e una contrazione pericolosa del numero di operatori che possono operare acquisizioni. In una parola, si finisce per bloccare l’utilizzo dei bonus edilizia e il rilancio del settore.

Confartigianato sollecita al Presidente del Consiglio un intervento urgente per definire in modo chiaro e stabile il quadro di riferimento normativo degli incentivi in materia di edilizia. “Chiediamo – sottolinea il Presidente Granelli – di procedere subito con lo stralcio dell’articolo 28 del DL Sostegni ter e di modificarlo per rendere possibile almeno due cessioni dei crediti fiscali e, in ogni caso, cessioni plurime nei confronti di soggetti istituzionali (banche, assicurazioni e soggetti iscritto all’albo degli intermediari finanziari)”.

“Soltanto così – spiega il Presidente di Confartigianato – sarà possibile, per le imprese e i consumatori, utilizzare le opportunità dei bonus edilizia e contribuire sia al rilancio dell’economia sia al raggiungimento degli obiettivi europei di efficienza energetica”.

CARO BOLLETTE, AZIENDE IN CRISI

25 Gennaio 2022

Gli interventi sulla pagine de Pistoia - La Nazione del Presidente di Multienergia Consorzio Energetico , Andrea Berri e della Direttrice del Consorzio Sara Rastelli, sul rincaro dell'energia elettrica e la conseguente difficoltà per le tantissime aziende del nostro territorio con bollette più che triplicate nell'ultimo periodo. Anche il Presidente Chimici Plastici e Gomma Massimo Desideri lancia l'allarme su i conseguenti aumenti dei costi delle materie prime che si riflettono su i prodotti finali per il consumatore.