fbpx

21 Ottobre 2020

La famiglia di Confartigianato Imprese si arricchisce della categoria dei mestieri legati alla produzione e distribuzione cinematografica, con l’assemblea costitutiva di Confartigianato Cinema e audiovisivo del 20 ottobre scorso che ha eletto presidente per acclamazione Corrado Azzolini, pugliese di Molfetta, produttore e presidente delle società Draka Production e Draka Distribution. Il Presidente Azzollini sarà affiancato dai consiglieri Gianluca Gargano per Confartigianato Calabria, Claudio Bucci per Confartigianato Lazio, Monica Monaco per Confartigianato Molise e Alessandra De Rosa per Confartigianato Friuli Venezia Giulia. L’entusiastica reazione del nuovo gruppo di lavoro per l’avventura che si accinge ad intraprendere è anche motivata dalle azioni già intraprese su diversi fronti da Corrado Azzolini nei mesi preparatori alla nascita del gruppo nazionale, azioni dirette all’ambito sindacale con il rinnovo del CCNL cinema e audiovisivo avvenuto nell’estate del 2019, la partecipazione ai tavoli del negoziato per il rinnovo del CCNL per le troupes, la partecipazione agli incontri al Tavolo Ministeriale del MiBACT per i contributi al cinema e all’audizione sull’Emergenza epidemiologica Covid-19 nei settori beni e attività culturali presso la VII Commissione Istruzione, ricerca e beni culturali del Senato, dove sono state presentate le Osservazioni di Confartigianato Imprese.
Corrado Azzollini ha presentato il suo programma incentrato su alcuni, fondamentali, punti: il rafforzamento della categoria stimolando e promuovendo l’aggregazione di nuovi gruppi regionali; progettare ed allestire, anche con la sponda delle risorse dei fondi interprofessionali, una serie di eventi formativi specifici per il settore a marchio “Confartigianato”; accreditarsi per partecipare ai tavoli e agli eventi internazionali. “D’ora innanzi la nostra sigla impegnarsi per essere protagonista in ogni occasione: che si tratti di tavoli di trattativa ministeriali o sindacali, di iniziative di promozione e sviluppo del settore, di relazioni in genere con tutti i soggetti del panorama associativo ed istituzionale, Confartigianato Cineaudiovisivo deve costruirsi una precisa identità ed una fondata credibilità per essere competitiva rispetto agli altri player di questo comparto così particolare”, conclude l’assemblea Azzollini, ringraziando tutti i presenti per l’alta partecipazione.

20 ottobre 2020

ICE-Agenzia organizza, in collaborazione con Confartigianato Imprese, dal 9 all'11 novembre prossimi degli incontri b2b virtuali tra le PMI del settore meccanica, aderenti a Confartigianato Imprese, e alcuni selezionati operatori europei.

I paesi dell'Area UE presentano numerose opportunità di affari per quelle aziende meccaniche e subfornitrici in grado di rispondere alla domanda di lavorazioni complesse e altamente specializzate provenienti da committenti locali.

Sono ammesse a partecipare le imprese italiane appartenenti ai seguenti settori: lavori di meccanica in generale (in particolare meccanica di precisione) e produzione di stampi, con un fatturato di oltre € 500.000

L'ICE selezionerà le controparti sulla base dei profili delle imprese italiane partecipanti. Gli incontri di lavoro si terranno in lingua inglese.

Le iscrizioni devono pervenire entro venerdì 30 ottobre p.v.

Per maggiori informazioni sull'iniziativa e sulle modalità di adesione contattare l'Ufficio Internazionalizzazione di Confartigianato Imprese Pistoia: Massimo Bianchi Tel 0573 937886 e-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

20 Ottobre 2020

LINEE DI INDIRIZZO PER LA PREVENZIONE COVID-19 DURANTE L’USO DI PULMINI NAVETTA PER IL TRASPORTO DI LAVORATORI

 

 Con riferimento al servizio di trasporto di lavoratori con pulmini navetta si ritiene, in questo periodo di emergenza epidemiologica da COVID-19, di fornire le seguenti indicazioni:

-consentire l’inizio del turno di lavoro solo dopo igienizzazione e disinfezione dei mezzi di trasporto, effettuata con le modalità definite dalle specifiche circolari del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità ed effettuare la sanificazione periodica in relazione alle specifiche realtà aziendali come previsto dal protocollo condiviso; 

-consentire l’occupazione del mezzo da parte di non più di due lavoratori per ogni sedile, compreso l’autista, distanziati il più possibile (massimo 6 persone); 

-fare in modo che nel turno gli operatori che viaggiano nella navetta siano sempre gli stessi;

-fornire mascherine FFP2 senza valvola, che dovranno essere utilizzate durante tutto il viaggio;

 -assicurare una sufficiente circolazione d’aria nell’ambiente, aerando il mezzo sia durante l’uso, compatibilmente con le condizioni atmosferiche, che tra un viaggio e l’altro; 

-mettere a disposizione dei lavoratori sostanze a base idroalcolica per igienizzare le mani e raccomandare l’igienizzazione delle mani prima di salire sul mezzo e dopo essere scesi;

-fornire adeguata informazione ai lavoratori sui comportamenti da tenere in caso di sintomi (febbre, tosse, ecc.), contatti con casi positivi, provenienza da luoghi a particolare rischio, ecc., come da indicazioni ministeriali;

-fornire occhiali di protezione. 

 

 

Si fa presente che per ulteriori informazioni  relative alla tutela della salute dei lavoratori i servizi Pisll delle Aziende Usl Toscane sono a disposizione per informazione e assistenza

 

19 ottobre 2020

In data 18 ottobre 2020, il Presidente del Consiglio dei Ministri Conte ha firmato il nuovo DPCM che apporta alcune modifiche al precedente DPCM del 13 Ottobre 2020.  Il testo è già in vigore da oggi e le misure si applicheranno fino al 13 novembre 2020.

Per quanto riguarda nel dettaglio il settore della ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ecc..) le modifiche sono le seguenti:

  • Le attività sono consentite dalle ore 5.00 sino alle ore 24.00 con il consumo al tavolo, con un massimo di sei persone per tavolo, mentre sino alle ore 18.00 in assenza di consumo al tavolo;
  • Resta consentita fino alle ore 24.00, la ristorazione con asporto(si deduce la riapertura alle ore 5:00);
  • È fatto obbligo per gli esercenti esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti;
  • Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade.

Il resto rimane invariato, ovvero:

  • Consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto,
  • Aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il distanziamento interpersonale di almeno un metro,
  • Consentite le attività di mense e catering continuativo su base contrattuale, con garanzia della distanza interpersonale di almeno un metro,
  • Obbligo di distanza di almeno un metro tra tavoli vicini e tra i commensali non conviventi seduti allo stesso tavolo.

 

Per informazioni 

Ufficio Categorie

Silvia Marchesi

Tel 0573/937842

email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

19 Ottobre 2020 

BAR E RISTORAZIONE

 • Chiusura delle attività di ristorazione alle ore 24.00 con successiva apertura non prima delle ore 5.00 e con un massimo di sei persone per tavolo;

• Peri bar, i pub e altri locali la somministrazione in piedi all’esterno è   possibile fino alle ore 18; dalle ore 18.00 è possibile il solo consumo al tavolo.

 • Consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché, fino alle ore 24,00la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

 • Obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale, sulla base dei protocolli e delle linee guida vigenti.

STOP A SAGRE E FIERE

Sospensione di fiere e sagre locali ad esclusione delle manifestazioni fieristiche di livello nazionale e internazionale

CONGRESSI E CONVEGNI

Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza

RAFFORZAMENTO SMART WORKING

• Innalzamento dello smart working nella pubblica amministrazione. Indicazione di incentivarlo al massimo anche nel settore privato.

• Sospensione riunioni in presenza, invitando le imprese, gli studi professionali e ogni altra categoria di lavoratori a convocare le riunioni in video conferenza, limitando al minimo indispensabile i meeting dal vivo

SPORT

1. Sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individualiedisquadrariconosciutidiinteressenazionaleoregionaledalComitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP); per tali eventi e competizioni è consentita la presenza di pubblico, nella misura del 15% rispetto alla capienza totale e non oltre 1000 spettatori per manifestazioni all’aperto e di 200 se al chiuso.

Necessario assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, adeguati volumi e ricambi d’aria, il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia frontalmente che lateralmente, obbligo di misurazione della temperatura all’accesso e l’utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie, nel rispetto dei protocolli anti contagio adottati.

2. L’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall’Ufficio per lo sport. 3. No sport di contatto e no a dilettantistici.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

• Confermata la capienza del trasporto pubblico locale all’80%.

• Uso bus turistici per potenziare i trasporti

• Favorire il migliore scaglionamento degli ingressi giornalieri nelle Scuole e nelle Università, anche attraverso il raccordo tra i dirigenti scolastici e le agenzie di Trasporto Pubblico Locale.

SCUOLA E ISTRUZIONE

• Rimodulazione degli ingressi e delle uscite delle scuole, prevedendo una più ampia fascia oraria anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.00.

• Ricorso più significativo ma selettivo alla didattica integrata perle scuole secondarie di secondo grado, con particolare riferimento al triennio delle superiori.

• Per l’Università, applicazione della didattica a distanza.

SALE GIOCHI E BINGO

Le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite dalle ore 8,00 alle ore 21,00 a condizione che le Regioni e le Province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio.

DIVIETO DI ASSEMBRAMENTI E POTERI DEI SINDACI

I sindaci dispongono la chiusura al pubblico, dopo le ore 21, di vie o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

13 Ottobre 2020 

Con la  Determinazione del Dirigente n. 1854 del 09/10/2020 relativa alla MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE AL BANDO DI ROTTAMAZIONE POSTEGGI DEI MERCATI DI “PIAZZA DEL DUOMO” E “PIAZZA DELLO SPIRITO SANTO” – Si comunica che è possibile fare richiesta  di partecipazione alla manifestazione d’interesse dovrà pervenire al Comune di Pistoia esclusivamente tramite PEC all'indirizzo dell'Ente This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. entro le ore 12:00 del 22/10/2020 utilizzando il modello di domanda allegata al seguente link.

 https://www.comune.pistoia.it/news/bando-rottamazione-posteggi-mercato-piazza-del-duomo 

 

 

 

 

12 Ottobre 2020

Con Deliberazione C.C. n. 32 del 5 ottobre 2020, l’Amministrazione Comunale di Pieve a Nievole , a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha previsto per il corrente anno 2020 un’agevolazione TARI pari al 25% della parte variabile della tariffa TARI per tutte le utenze non domestiche di soggetti che esercitano un’attività economica rientrante nelle categorie tariffarie ex D.P.R. n. 158/99 individuate con codici ATECO di cui all’elenco risultante dall’allegato A della delibera ARERA n,158/2020, con riferimento alle attività sottoposte a provvedimento di chiusura stabilito con atto governativo, ordinanza ministeriale, regionale o comunale.

In alternativa, nel caso in cui l’impresa sia in regola con i pagamenti TARI fino all’anno 2019 o abbia presentato istanza di rateizzazione del debito residuo per le suddette annualità, secondo i criteri individuati dal vigente Regolamento generale delle entrate, e documenti l’avvenuto versamento della prima rata, tale riduzione sarà aumentata fino all’importo pari ai due dodicesimi dell’intera tariffa annuale (quota fissa + quota variabile).Per accedere all’agevolazione è obbligatorio farne richiesta utilizzando il modulo allegato alla presente. Lo stesso compilato, firmato e corredato da un documento di riconoscimento in corso di validità del sottoscrittore, potrà essere recapitato all’Ente anche per PEC, all’indirizzo: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 La richiesta dovrà pervenire entro e non oltre il giorno 5 novembre 2020.L’agevolazione sarà calcolata sull’avviso di pagamento di saldo TARI 2020 con scadenza 15 dicembre 2020.

 L'ufficio Ambiente Sicurezza è a disposizione per qualunque informazione Federica Ferri telefono 0573/937882 email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

12 ottobre 2020

Rientra nel generale blocco dei licenziamenti previsto fino al 31 dicembre 2020 (salvo ulteriori proroghe) anche l’interruzione del rapporto di lavoro per completamento attività/fine cantiere nel settore delle costruzioni edili.

 Pertanto, le imprese edili che hanno assunto dipendenti su cantiere sono costrette a tenerli in forza anche nel caso i lavori siano completati e pertanto, se possibile, a “impiegarli” su altri cantieri o, nell’impossibilità di ricollocarli, a far fruire loro le ferie maturate o richiedere per gli stessi la cassa integrazione.

Lo spostamento su altri cantieri necessita di apposita procedura, anche per tentare di non vedersi disconoscere da INPS l’esonero dal pagamento del ticket licenziamento (previsto dall’art. 2 comma 34 lett. b) della legge 92/2012) quando questo potrà intervenire.

7 Ottobre 2020

Con decreto del 1° ottobre 2020 il Commissario del Governo della Provincia di Bolzano ha disposto il divieto di circolazione per i veicoli di massa superiore a 7,5 ton sul tratto dell’autostrada A22 del Brennero in direzione nord, tra Vipiteno e il confine con l’Austria, nelle seguenti giornate:

  • dalle ore 16,30 del 10 ottobre 2020 alle ore 8.00 del 11 ottobre 2020;
  • dalle ore 16,30 del 17 ottobre 2020 alle ore 8.00 del 18 ottobre 2020;

Il divieto comprende anche i trasporti di merci deperibili, eccetto i veicoli che proseguono il viaggio tramite ROLA, e gli automezzi in possesso del titolo attestante la prenotazione ferroviaria per l’imbarco nella località del Comune di Brennero.

Per gli automezzi adibiti al trasporto merci di peso superiore alle 7 ,5 tonnellate che nel momento di entrata in vigore del divieto si trovino già in circolazione sull’autostrada del Brennero nel territorio della provincia di Bolzano, è prevista una sosta presso il parcheggio SA.DO.BRE di Vipiteno fino ad esaurimento posti, nonché nei luoghi e con le modalità che la Polizia Stradale riterrà di impartire in relazione alla situazione contingente.

Si allega testo del Decreto 1° ottobre 2020

6 ottobre 2020

È stato recentemente pubblicato sulla  Gazzetta Ufficiale del 16 settembre u.s.il Decreto Interministeriale 6 agosto 2020 con il quale è stata resa obbligatoria in etichetta l’indicazione di origine per le carni suine trasformate.

Con questo provvedimento dovrà essere indicato con chiarezza al consumatore la provenienza della materia prima (carne suina) dei seguenti prodotti trasformati: carni suine macinate, carni separate meccanicamente (così comuni in polpette, nuggetts e cotolette impanate), preparazioni di carni suine e prodotti a base di carne suina (come salumi e insaccati).(segue)