fbpx

Nuove disposizioni anti covid19.In uscita nuovo DPCM. Le anticipazioni

14 Gennaio 2020

Nelle prossime ore sarà emanato il nuovo DPCM con le misure specifiche previste per ogni zona decretate dall’Ordinanza del Ministero della Salute che ufficializzerà la collocazione delle Regioni nelle varie zone, in base al monitoraggio del CTS e all’Rt stesso.

I dati di oggi ci portano a pensare  che la  Regione Toscana dovrebbe rimanere in zona gialla.

Il  nuovo Decreto Legge introdurrà le seguenti  misure anti contagio Covid19:

 

 

Proroga dello stato d’emergenza al 30/4/2021

Nelle zone “gialla”, “arancione” e “rossa” vietato lo spostamento tra regioni fino al 15/2

Queste le disposizioni valide per le zone “gialla”, “arancione” e “rossa” che entreranno in vigore dal 16/1/21 fino al 5/3/21;

 

Ø  E’ consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata, tra le 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno della stessa Regione, in area gialla, e all’interno dello stesso Comune, in area arancione e in area rossa, fatto salvo quanto previsto per gli spostamenti dai Comuni fino a 5.000 abitanti;

 

Ø  Qualora la mobilità sia limitata all’ambito territoriale comunale, sono comunque consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia;

 

Ø  Viene introdotta la zona “Bianca” nella quale si collocano le Regioni con uno scenario di “tipo 1”, un livello di rischio “basso” e una incidenza dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti. In area “bianca” non si  applicano le misure restrittive previste dai decreti del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM); resta obbligatorio l’uso della mascherina e il distanziamento.

 

 

DISPOSIZIONI PER LA ZONA BIANCA (Rt inferiore a 0.5 per 3 settimane consecutive)

⚪️ Aperte tutte le attività 

⚪️ Nessun coprifuoco notturno

⚪️ Rimane solo il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro e il conseguente obbligo di indossare le mascherine  

 

 
DISPOSIZIONI PER LA ZONA GIALLA (Rt inferiore a 1)
 
? Coprifuoco dalle ore 22.00 alle ore 5.00, salvo per esigenze di lavoro, studio, salute e necessità (presentare autocertificazione)
 
? Vietato ogni spostamento in entrata e uscita dalla Regione, salvo per esigenze di lavoro, studio, salute e necessità (presentare autocertificazione). E’ consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata, tra le ore 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno della stessa Regione. E' sempre consentito il rientro presso la residenza, domicilio e abitazione
 
? Le attività di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Resta consentita, senza limiti di orario, la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati. Resta consentita in qualsiasi orario la ristorazione con consegna a domicilio e fino alle ore 18.00 la ristorazione da asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze
 
? Gli esercizi commerciali rimarranno aperti fino alle ore 21.00
 
 
DISPOSIZIONI PER LA ZONA ARANCIONE (Rt pari o sopra a 1)
 
? Coprifuoco dalle ore 22.00 alle ore 5.00, salvo per esigenze di lavoro, studio, salute e necessità (presentare autocertificazione)
 
? Vietato ogni spostamento in entrata e uscita dalla Regione, in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio, abitazione, salvo per esigenze di lavoro, studio, salute e necessità (presentare autocertificazione). E’ consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata, tra le ore 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno dello stesso Comune, fatto salvo quanto previsto per gli spostamenti dai Comuni fino a 5.000 abitanti. Qualora infatti la mobilità sia limitata all’ambito territoriale comunale, sono comunque consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia. E' sempre consentito il rientro presso la residenza, domicilio e abitazione
 
? Sospensione delle attività di ristorazione (tra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) ad esclusione delle mense e del catering continuativo. Consentita sempre la ristorazione a domicilio e fino alle ore 18.00 la ristorazione da asporto (senza consumo nelle adiacenze dei locali)
 
? Gli esercizi commerciali rimarranno aperti fino alle ore 21.00
 
 
DISPOSIZIONI PER LA ZONA ROSSA (Rt pari o sopra 1.25)
 
? Coprifuoco dalle ore 22.00 alle ore 5.00, salvo per esigenze di lavoro, studio, salute e necessità (presentare autocertificazione)
 
? Vietato ogni spostamento in entrata e uscita dalla Regione, in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio, abitazione e anche all’interno del territorio stesso, salvo per esigenze di lavoro, studio, salute e necessità (presentare autocertificazione). E’ consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata, tra le ore 5.00 e le ore 22.00, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento può avvenire all’interno dello stesso Comune, fatto salvo quanto previsto per gli spostamenti dai Comuni fino a 5.000 abitanti. Qualora infatti la mobilità sia limitata all’ambito territoriale comunale, sono comunque consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia. E' sempre consentito il rientro presso la residenza, domicilio e abitazione
 
? Chiusura per mercati, salvo le attività dirette di soli generi alimentari), centri sportivi, centri estetici e negozi di vendita al dettaglio (fatta eccezione per le attività presenti nell'allegato 23 del DPCM 3/12/2020)
 
? Sospensione delle attività di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie) ad esclusione delle mense e del catering continuativo. Consentita sempre la ristorazione a domicilio e fino alle ore 18.00 la ristorazione da asporto (senza consumo nelle adiacenze dei locali)
 
? L'attività motoria è consentita solo in prossimità della propria abitazione