fbpx

Assistenza domiciliare, nuovo servizio di Confartigianato Pistoia

PISTOIA – Confartigianato Imprese Pistoia amplia i propri servizi rivolti alle persone e si radica sempre più nel sociale.

Grazie ad una convenzione con la Misericordia di Pieve a Nievole, per le famiglie con anziani, malati, disabili, persone temporaneamente o permanentemente non autosufficienti sarà più facile assistere i propri congiunti.

L'accordo è stato firmato nella sede della Misericordia pievarina dal suo presidente Bruno Maccioni, da Alessandro Corrieri presidente di Confartigianato Imprese Pistoia e Simone Balli presidente di Confimprese srl, società che fa parte del sistema Confartigianato.

Il progetto è stato affidato alla dottoressa Stefania Fronteddu, assistente domiciliare e coordinatrice dei servizi di assistenza domiciliari della Misericordia di Pieve a Nievole.

Si tratta di una proposta che va ad aggiungersi all'offerta in campo sociale, già consistente, della Confraternita.

Il nuovo servizio offre diverse tipologie e coperture assistenziali 24 ore su 24 e parte dai reali bisogni degli assistiti e dei loro familiari, quindi inizia dall'esame dei bisogni tramite colloqui frontali. Un percorso seguito direttamente dalla dottoressa Fronteddu.

“Il progetto di servizio – spiega la specialista – nasce dall'esame dei bisogni reali. Può capitare, infatti, che la persona che chiede assistenza in realtà abbia necessità di servizi diversi, o maggiori, o minori di quelli richiesti. Noi facciamo una valutazione della situazione e proponiamo un progetto mirato. Sulla base di quei bisogni individuiamo l'operatore giusto che mettiamo a disposizione della famiglia. Può capitare che il solo bisogno di una persona sia quello di avere compagnia. E questo progetto garantisce la continuità assistenziale completa anche in presenza di un cambio di situazioni familiari”.

Le tipologie di intervento sono molteplici: assistenza diurna e notturna sia domiciliare che ospedaliera, Servizio badanti, assistenza legale, igiene e cura della persona, aiuto alla deambulazione, mobilizzazioni, prevenzione piaghe da decubito, aiuto al pasto e alla vestizione, collegamento tra pazienti e servizi sanitari territoriali, aiuto nell'autonomia della vita quotidiana, disbrigo commissioni, controllo assunzioni terapia farmacologica.

Una volta definito il progetto, entra in campo Confimprese che garantisce l'assistenza completa e la tutela sotto il profilo del contratto di lavoro con i professionisti individuati: contratti, gestione amministrativa e contabile, previdenziale e fiscale.

In sostanza, una volta accettata la proposta, l'assistito è vincolato ad un rapporto contrattuale con lo specialista che lo seguirà, poi tutto il percorso contrattuale sarà seguito da Confimprese che si incaricherà degli adempimenti burocratici, compresa la tutela legale, sia per l'operatore che per la famiglia.

I costi

A carico dell'assistito, ci sono quelli della dottoressa Fronteddu, realizzatrice del progetto personale, a tariffa calmierata. Poi i contratti di lavoro standard secondo i tariffari previsti dalle norme.

“La collaborazione con Confartigianato viene da lontano – ha ricordato il presidente della Misericordia Bruno Maccioni -, fin da quando l'associazione donò l'automezzo per il trasporto dei disabili. Adesso questo progetto che amplia la collaborazione e ne offre nuove forme. A noi fa piacere che Confartigianato abbia scelto lqa Misericordia di Pieve come partner per questi servizi”.

“Il nostro ruolo – ha spiegato Simone Balli, presidente di Confimprese – è quello di assistere le famiglie nel percorso burocratico e amministrativo perché spesso è quello che appesantisce situazioni già complicate. Noi mettiamo a disposizione il nostro personale e le loro competenze”.

“Siamo soddisfatti e orgogliosi di questa collaborazione che continua e cresce – ha detto Alessandro Corrieri, presidente di Confartigianato Imprese Pistoia – grazie anche alla professionalità del nostro personale. Il progetto avrà anche il supporto importante dell'avvocato Scarpelli. Noi siamo convinti che questo tipo di accordi qualificano la nostra associazione. E' innegabile che anche l'imprenditore nello svolgimento della sua attività, risente di ciò che avviene nella sfera personale, in famiglia, quindi per noi offrire servizi anche in ambiti non lavorativi è importante. Per Confartigianato la persona è al centro di tutta la sua attività. Ma questo è un progetto aperto a tutti i cittadini della nostra provincia”.

“In questo progetto - ha sottolineato Alessandro Pellegrini, direttore di Confartigianato Pistoia – c'è passione, un elemento fondamentale per la riuscita del servizio che proponiamo alle famiglie”.

SFOGLIA ON LINE

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2019

CARTA SERVIZI

ESPORTIAMO

banca del monte di lucca